Lunedi, 5 dicembre 2022

Settemila candidature, mille opportunità di occupazione. Da lunedì 19 Fiera Toscana del Lavoro




Circa 7mila candidature pervenute, 400 i profili ricercati e 1.000 opportunità di occupazione, più di 130 aziende partecipanti.
Sono i numeri con cui si presenta l’edizione 2022 della Fiera Toscana del Lavoro, la manifestazione promossa e realizzata da Regione Toscana e ARTI (Agenzia Regionale Toscana per l'Impiego) – finanziata dal Fondo Sociale Europeo - per favorire il contatto diretto tra le persone in cerca di occupazione e le imprese alla ricerca di candidate e candidati.

Dopo il successo della prima edizione, realizzata a fine 2019, e l’esperienza positiva degli appuntamenti di recruitment on line e in presenza organizzati da ARTI a fine 2020 e 2021, la manifestazione torna a svolgersi dal 19 al 21 settembre prossimi alla Fortezza da Basso di Firenze per la seconda edizione.

Nel corso della tre giorni espositrici, espositori, candidate e candidati potranno incontrarsi in presenza, svolgere colloqui di lavoro, nonché partecipare a seminari e convegni, anche in modalità on line. A disposizione ci saranno esperte e esperti di orientamento e selezione del personale per fornire informazioni e strumenti per attivarsi nella ricerca del lavoro. Non mancheranno le operatrici e gli operatori della rete dei centri per l’impiego che illustreranno i servizi offerti e le opportunità sul fronte delle politiche attive del lavoro messe in campo da Regione Toscana.

La Fiera Toscana del Lavoro ha inoltre in cartellone un ricco programma di tavole rotonde che si svolgeranno in presenza presso la Sala Basilica della Fortezza. Sarà il momento per fare il punto sulle misure elaborate nell’ambito del programma GOL (Garanzia Occupabilità Lavoratori) finanzato dal PNRR e del Patto per il Lavoro, concertato con le parti sociali, sulle azioni per sostenere l’occupazione femminile e l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, per indicare prospettive su aggiornamento delle competenze, riqualificazione e riduzione del disallineamento (mismatch) tra domanda e offerta di lavoro, per confrontarsi su come indirizzare le risorse del nuovo settennato 21-27 del Fondo Sociale Europeo.

categoria: