Lunedi, 23 maggio 2022

"Senza Zaino" compie venti anni e coinvolge oltre 13 mila alunni




Il modello Senza Zaino in Toscana – appena rifinanziato dalla giunta regionale - taglia il traguardo dei vent’anni. Era l’anno scolastico 2001/2002 quando videro la luce a Lucca, seguite poi dalle province di Pisa, Grosseto e Firenze, le prime classi che grazie al finanziamento della Regione Toscana si fecero apripista di un progetto di didattica innovativa fondata sull’idea di “scuola comunità” e ispirata ai principi di condivisione e cooperazione.

Nel corso del tempo la “Rete delle Scuole Senza Zaino” si è fatta molto più grande e oggi - tra scuole dell’infanzia, primarie e secondarie - arriva a coinvolgere 59 istituzioni scolastiche, 177 plessi, oltre 1400 docenti e 13 mila e 300 alunne e alunni. Una crescita che non si è arrestata nemmeno con la pandemia, grazie ai 12 istituti che hanno aderito negli ultimi due anni e ai 3 nuovi che faranno ingresso durante l’anno scolastico 21/22.

Con il “Modello Senza Zaino” studentesse e studenti vanno a scuola con una cartellina leggera per i compiti a casa, le aule e i vari ambienti scolastici sono allestiti con arredi funzionali e una grande varietà di strumenti didattici sia tattili sia digitali, gli e le insegnanti ricevono una formazione specifica sui valori dell’ospitalità e di una didattica spiccatamente indirizzata alla condivisione dei saperi.

categoria: 

 
Tag: