Lunedi, 29 novembre 2021

Progetto A Scuola di OpenCoesione 2021-2022, nuovo bando




Si preannuncia un anno ricco di nuovi stimoli per tutte le classi che parteciperanno alla nuova edizione di A Scuola di OpenCoesione.

Quest'anno infatti le attività del progetto A Scuola di Opencoesione sono incluse nel percorso della “Conferenza sul Futuro dell’Europa”, promossa congiuntamente dal Parlamento europeo, dal Consiglio e dalla Commissione europea per acquisire proposte dei cittadini europei sulle sfide e le priorità dell'Europa (https://futureu.europa.eu/?locale=it).

Inoltre si proseguirà con la sperimentazione nelle scuole secondarie di primo grado e si avvierà quella dedicata ai progetti selezionati dal programma transfrontaliero CTE – Cooperazione Territoriale Europea, per verificarne gli impatti nei diversi territori. La sperimentazione si rivolge, in prima istanza, ai programmi di cooperazione: Italia-Croazia, Italia-Francia Marittimo (LINK: http://interreg-maritime.eu/), Italia-Austria e Italia-Svizzera.

Saranno invitate a svolgere le due sperimentazioni istituzioni scolastiche del primo o del secondo ciclo, partecipanti a progetti su metodologie didattiche innovative con l’utilizzo delle tecnologie digitali, già selezionate sulla base di precedenti avvisi.

Il progetto A Scuola di OpenCoesione

Il progetto nasce nell’ambito dell’iniziativa Opencoesione (LINK: www.opencoesione.gov.it) , ed è coordinato dal Dipartimento per le politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e la Rappresentanza in Italia della CE ed è finalizzato a promuovere nelle scuole superiori principi di cittadinanza attiva e consapevole, attraverso attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici europei e nazionali.

Permette agli studenti di sviluppare competenze digitali, statistiche e di educazione civica, per aiutarli a conoscere e comunicare come le politiche di coesione intervengono nei luoghi dove vivono.

Percorsi curriculari e competenze formative per i docenti

È possibile attuare il percorso ASOC come contenuto didattico curricolare o extracurricolare, valorizzando i contenuti all’interno dell’insegnamento dell’Educazione Civica, nonché come Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO), anche coinvolgendo le reti territoriali a supporto del progetto (http://www.ascuoladiopencoesione.it/it/reti-territoriali), con le quali le scuole possono stipulare patti formativi e ottenere il riconoscimento dei crediti utili per l’esame di stato conclusivo del secondo ciclo. Le modalità di integrazione del progetto all’interno della didattica sono valutate dai singoli consigli di classe.

Per i docenti referenti e a supporto di ciascuna classe iscritta sono previsti percorsi formativi per un totale di n. 25 ore di formazione riconosciuta ai sensi dell’art. 1, comma 7, della Direttiva del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca n. 170 del 21 marzo 2016. Gli argomenti trattati durante il percorso formativo consentono al docente di acquisire competenze concernenti politiche di coesione, trasparenza, cittadinanza globale, cittadinanza digitale, cultura statistica.

Due i moduli:

  • “A Scuola di OpenCoesione – Formazione BASE”, rivolto ai docenti che partecipano per la prima volta al progetto ASOC e sviluppa contenuti paralleli a quelli del percorso didattico.

  • “Cultura Statistica+”, realizzato in collaborazione con Istat, rivolto principalmente ai docenti che hanno già partecipato alle precedenti edizioni del progetto.

Entrambi i percorsi formativi sono compresi nel catalogo dei corsi di formazione e aggiornamento della piattaforma S.O.F.I.A. del Miur http://www.istruzione.it/pdgf e potranno essere attestati nel curricolo professionale di ciascun docente.

categoria: