Sabato, 15 agosto 2020

Olimpiadi nutrizione: 600 ragazzi in gara su alimentazione, ambiente, attività fisica




Si chiude con le "Olimpiadi della Nutrizione o Tripla A (Alimentazione – Ambiente – Attività fisica)", il progetto di Educazione nutrizionale organizzato dall'associazione MangiaeGioca di Arezzo: circa 600 alunni delle classi quarte e quinte di molte scuole primarie della Regione Toscana gareggeranno sui temi nutrizionali e ambientali appresi durante l'anno scolastico, sfidandosi attraverso dei giochi.

Alla manifestazione, giunta alla sesta edizione, saranno presenti anche gli insegnanti e i genitori dei bambini partecipanti. L'appuntamento è venerdì 20 maggio 2016, dalle 9,00 alle 13,30, presso il palazzetto dello sport "Mario D'Agata" di Arezzo.

Il progetto è iniziato ad ottobre 2015, quando l'equipe di esperti di MangiaeGioca (composta da nutrizionista, biologa, psicologa e dietista) si è recata nelle scuole primarie della Toscana che hanno aderito al progetto, e hanno svolto nella stessa giornata un corso di formazione rivolto agli alunni, agli insegnanti e ai genitori. Gli esperti di MangiaeGioca hanno consegnato agli insegnanti due manuali, di cui uno tecnico-scientifico di 90 pagine e uno ludico didattico con schede colorate per l'applicazione in classe dei temi nutrizionali, ambientali e di attività fisica. Per la validazione del programma sono stati somministrati all'inizio e alla fine del progetto dei questionari che verranno analizzati statisticamente e pubblicati nel sito www.olimpiadidellanutrizione.com

Il progetto è stato premiato sia da "La Toscana verso EXPO 2015", risultando tra le migliori 10 Best Practice, sia nel bando "L'eredità di EXPO per la Scuola", indetto dal MIUR.

Quest'anno è stata proposta agli alunni partecipanti anche una gara di video–spot per promuovere sani comportamenti alimentari e ambientali. I primi tre video classificati, che sono stati proiettati durante le conferenza stampa, saranno premiati in occasione della 6° edizione delle Olimpiadi della Nutrizione.

In linea con il progetto, nella giornata di venerdì la colazione offerta a metà mattinata a tutti i partecipanti sarà a base di pane toscano DOP, olio extra vergine IGP, mele della Val di Chiana, yogurt e acqua.